Tar Bolzano sospende la revoca di licenza a una sala da gioco: con il Cura-Italia le licenze in scadenza sono state prorogate fino a fine marzo 2022

Il Decreto Cura Italia “prevede una proroga ex lege delle licenze in scadenza tra il 31 gennaio 2020 e la data della dichiarazione di cessazione dello stato di emergenza epidemiologica COVID-19 attualmente fissato per il 31.12.2021, fino a novanta giorni successivi alla dichiarazione di cessazione dello stato di emergenza”. Con questa motivazione il Presidente del Tar Bolzano ha sospeso il provvedimento con cui il Comune alto-atesino aveva revocato la licenza a una sala da gioco. Il Presidente rileva anche che “il Consiglio di Stato si è già espresso nel senso di ritenere applicabile tale normativa – il decreto Cura Italia, appunto – anche alla materia dei giochi e delle scommesse”. E ricorda che – per chiedere un provvedimento cautelare d’urgenza – “la ricorrente adduce che la chiusura immediata della sala accompagnata all’impossibilità di delocalizzare l’attività in altro luogo a causa dell’effetto espulsivo, comporta un pregiudizio grave e irreparabile non solo per la ricorrente stessa, ma metterebbe in pericolo la possibilità di sussistenza economica anche delle persone impiegate nell’attività”. La richiesta di sospensiva verrà di nuovo dibattuta in camera di consiglio – di fronte quindi all’intero Collegio e in pieno contraddittorio con l’Amministrazione comunale – nell’udienza del 9 novembre prossimo. lp/AGIMEG

The post Tar Bolzano sospende la revoca di licenza a una sala da gioco: con il Cura-Italia le licenze in scadenza sono state prorogate fino a fine marzo 2022 first appeared on Agenzia Giornalistica sul Mercato del Gioco – AGIMEG.

[#item_full_content]